|  Sethome |   Bookmark  Contatti  Visitatori in movimento sul sito 22


Torna In Home

L'ente


Attività dell'ente


Diga Monte Pranu


Servizi al Pubblico


Gli atti dell'ente


Utilità del sito


 
 

 
 
 Utilità  --> Faq
     

Faq (elenco delle domande più frequenti )

Cosa è il Consorzio?

Il Consorzio di Bonifica del Basso Sulcis è un Ente di diritto pubblico economico costituito con R.D. 20/11/1939 n. 12296 ed è Consorzio obbligatorio fra gli utenti, che impone contribuenza consortile a tutti i proprietari di beni immobili che ricadono nel comprensorio consortile ai sensi della Legge 215 del 13/02/1933 e della Legge regionale n. 21 del 14/05/1984 e successive modificazioni ed integrazioni.
Comprende 12 Comuni su una superficie approssimativa di 47.000 ettari. Tra i soggetti pubblici e privati conta circa 6.000 consorziati.
L’Ente ha sede a Carbonia (CA) in via Catania 5.
Il Consorzio è un organo democratico amministrato da un Consiglio eletto da tutti i consorziati, che a sua volta elegge il Presidente, i due Vicepresidenti e la Deputazione Amministrativa.

Cosa fa il Consorzio?

I fondamentali compiti del Consorzio consistono nella proposizione, progettazione, esecuzione e gestione delle opere di competenza pubblica e privata attinenti la bonifica, allo sviluppo delle produzioni agricole, alla difesa del suolo e dell’ambiente.
Il Consorzio provvede fra l’altro:

- alla progettazione ed esecuzione in concessione delle opere di bonifica di competenza statale o regionale.

- all’assistenza della proprietà consorziata: nella trasformazione degli ordinamenti produttivi delle singole aziende e nella loro gestione; nella progettazione ed esecuzione delle opere di miglioramento fondiario, volontarie ed obbligatorie, anche comuni a più fondi, e nel conseguimento delle relative provvidenze statali e regionali.

- alla vigilanza sull’adempimento delle direttive e dei piani di bonifica o di altri piani territoriali o di sviluppo in vigore.

- ad assumere, debitamente autorizzato, le funzioni di consorzio idraulico, nonché quelle di utilizzazione idrica ai sensi e per gli effetti della vigente legislazione.

- alla realizzazione della lotta antiparassitaria delle piante e delle colture.

- alla forestazione.
Tra i compiti del Consorzio rientra anche quello di promuovere od incoraggiare la costituzione di cooperative o di altri organismi associativi, nonché le iniziative tendenti all’addestramento delle maestranze nel settore agricolo.

Perché devo pagare i tributi?

La legge (Regio Decreto n. 215 del 1933) stabilisce che nella spesa delle opere di competenza statale o regionale che non siano a totale carico dello Stato o della Regione sono tenuti a contribuire tutti i proprietari di beni immobili che ricadono nel Comprensorio e traggono beneficio dalla bonifica, compresi lo Stato, le Province ed i Comuni per i beni di loro pertinenza.
Sono a carico dei contribuenti le spese sostenute per l’esecuzione delle opere di bonifica di competenza statale e regionale, quando non siano a totale carico dello Stato o della Regione e le spese sostenute per l’esercizio e la manutenzione delle opere di bonifica.
I contribuenti sono tutti i proprietari di beni immobili che ricadono nel comprensorio consortile e che traggono beneficio dagli interventi del consorzio.

 Che cosa è l’avviso di pagamento?

L’avviso di pagamento è un avviso bonario che viene inviato per posta a tutti i contribuenti che sono stati iscritti nei ruoli di contribuenza.

Come si legge?

Nella parte principale dell’avviso di pagamento sono riportati i dati del concessionario, le generalità del primo intestato con relativo indirizzo e codice fiscale.
Nella parte sottostante sono riportate: le descrizioni dei due possibili tipi di tributi (630 = Consorzio di Bonifica e Miglioramento Fondiario – 646 = Contributo ammortamento irrigazione), i relativi importi totali per i quali l’avviso di pagamento e’ stato emesso comprensivo degli oneri di riscossione, e la scadenza delle rate per poter eventualmente corrispondere l’importo in modo dilazionato.
Le pagine successive contengono: le modalità di pagamento, i bollettini prestampati per effettuare i pagamenti in quattro rate nel caso del tributo 630, in due rate nel caso del tributo 646 od in unica soluzione.

Che cosa è la cartella di pagamento?

Alla scadenza dell’ultima rata dell’avviso di pagamento, il Concessionario per la riscossione “BIPIESSE Riscossioni S.p.A.” invia al Centro Nazionale Concessionari la comunicazione di iscrivere cartelle di pagamento a coloro che non hanno provveduto a corrispondere l’avviso di pagamento. La cartella di pagamento verrà pertanto notificata agli interessati e dovrà essere pagata rispettando le scadenze iscritte nella stessa.

Deducibilità fiscale del tributo

I contributi dei consorzi obbligatori di bonifica sono deducibili dal reddito.
Pertanto, con la dichiarazione dei redditi (mod.730 o UNICO), dell’anno d’imposta per il quale si è provveduto al versamento, è possibile indicare nel rigo “altri oneri deducibili ” i tributi consortili con la descrizione “Bonifica”.

Posso dedurre l’avviso di pagamento anche se risulto cointestato?

E' l’utente che in base alle quote di proprietà dichiarate nella dichiarazione dei redditi ha la facoltà di dedurre l’importo di competenza.

Come si paga?

Il pagamento può essere effettuato:
- Presso gli sportelli del Concessionario.
- Presso gli uffici postali con un normale bollettino di c/c postale riportando il n. di c/c 652099 intestato a “BIPIESSE Riscossioni S.p.A.”, il numero dell’avviso di pagamento ed il proprio codice fiscale.
- In banca (solo per i bollettini contrassegnati dalla sigla RAV).

Se non pago l’avviso di pagamento cosa succede?

Per gli avvisi di pagamento che risultano non riscossi alla scadenza dell’ultima rata, il concessionario provvede a stampare e a notificare la cartella di pagamento. In questo caso l’importo dell’avviso risulterà maggiorato di € 3,10 per i diritti di notifica.

Se non pago la conseguente cartella di pagamento entro i termini riportati cosa succede?

Dopo la scadenza delle rate specificate sulla cartella scatta l’interesse di mora e un compenso per riscossione pari al 4,65% delle somme iscritte a ruolo. Oltre il 6° mese il Concessionario procede ad esecuzione forzata.

E’ possibile verificare se vi sono degli avvisi o delle cartelle di pagamento insoluti?mento entro i termini riportati cosa succede?

Il Consorzio di Bonifica non riscuote direttamente gli avvisi o le cartelle di pagamento, ma vi provvede tramite il Concessionario, presso il quale è possibile controllare se gli avvisi o le cartelle di pagamento risultano pagati.

Perché non ricevo come cointestato un avviso di pagamento relativo solo alla mia percentuale di proprietà?

Finchè le proprietà immobiliari risultano indivise, l’amministrazione consortile ha stabilito che non è possibile iscrivere avvisi di pagamento ad ogni singolo cointestato in base alla percentuale di proprietà. Tale modalità di imposizione della contribuenza è determinata dall’attribuzione univoca del tributo al bene immobile a cui i vari soggetti, risultanti dai pubblici registri, rispondono solidalmente. Tale determinazione permette inoltre un’economicità sugli oneri di riscossione a favore dei consorziati stessi.
Tuttavia il Consorzio stà esplorando la possibilità in futuro di inviare ai soli contribuenti che ne facciano richiesta, l’avviso di pagamento relativo alla propria quota di possesso.

Perché non ho ricevuto l’avviso di pagamento?

L’avviso di pagamento può non essere stato emesso o ricevuto per i seguenti motivi:
Perché il codice fiscale non è stato validato dall’anagrafica tributaria;
Perché l’utente ha presentato richiesta di variazione della proprietà immobiliare ed è quindi in corso di aggiornamento;
Perché non è esatto l’indirizzo o il comune di residenza.

Quale documentazione devo presentare per sistemare la mia proprietà immobiliare?

Se non è ancora stata registrata la voltura agli uffici dell’Agenzia del Territorio, il contribuente deve presentare al Consorzio la fotocopia dell’atto notarile corredato da eventuali frazionamenti, planimetrie, accatastamenti oppure adeguata autocertificazione. 

Sono obbligato a comunicare il trasferimento dei beni immobili?

I contribuenti non sono tenuti a comunicare il trasferimento di beni immobili, ma in caso di non registrazione nella banca dati dell’Agenzia del Territorio, è proficua la collaborazione al fine di poter sveltire nel più breve tempo possibile l’aggiornamento della banca dati consortile per poter inviare avvisi o cartelle di pagamento agli effettivi proprietari.

Fino a quale data viene aggiornata la banca dati consortile?

La Banca dati consortile solitamente viene aggiornata tenendo in considerazione tutte le richieste pervenute fino al mese di settembre. Oltre questo mese potrebbero essere inseriti in banca dati ulteriori aggiornamenti,ma non è possibile garantire che tali variazioni siano prese in considerazione per l’emissione dei ruoli in formazione.

Come si può fare ricorso?

Il ricorso avverso la cartella di pagamento può essere presentato in base alle seguenti modalità e termini:
- normativa che prevede la possibilità di impugnazione: R.D. n. 368 dell’8.5.1904 Art. 112 e norma statutaria (Art. 65 dello Statuto) per errori materiali e/o duplicazione dell’iscrizione:

- termini di impugnazione: 30 giorni a decorrere dalla notifica della cartella (D.P.R. n. 1199 del 24.11.1971)
- organo al quale proporre ricorso: Deputazione Amministrativa del Consorzio

- per impugnative concernenti la sussistenza dei presupposti fissati dalla legge per l’assoggettamento degli immobili all’obbligo contributivo il ricorso va proposto, ex Art. 12 L. 448/2001 alla Commissione Tributaria Provinciale competente per territorio entro 60 giorni dalla data di notificazione dell’atto impugnativo

- per impugnativa concernente l’ammontare del contributo e quindi i provvedimenti per la disciplina della determinazione della misura del contributo il ricorso va proposto al Tribunale Amministrativo Regionale nei termini di legge.

Le modalità di ricorso sono comunque specificate sulla cartella di pagamento.



 

 


Area Riservata all'amministrazione
Inserisci qui User 

Inserisci qui la Password



Area Riservata agli utenti!
Inserisci qui User 

Inserisci qui la Password



Vota nel Nostro sondagggio!
Che ne pensi della nuova veste del nostro portale?
Bellissimo
Molto Curato
Carino
Mediocre



Previsioni meteo

Le aziende

Info Spazio


Previsioni meteo



_ © copyright www.consorziobassosulcis.it 2004-2009